AVVISO

Per Serie TV, Film ed intrattenimento continuiamo su





Video off line

Se il video che cerchi è offline segnalacelo e provvederemo a ripristinarlo
serietvitalia.contatti@gmail.com

Blog Portiere

Tutti i nostri indirizzi sempre aggiornati su
www.serietvitalia2040.blogspot.it

giovedì 30 aprile 2015

Vikings (2) - Episodio 06 - Serie TV Italia

Vikings (2) - Episodio 06 - Serie TV Italia -

Re Horik fa ritorno a Kattegat con pochi superstiti. Affamato di vendetta, Horik dice a Ragnar che adesso avranno bisogno dello jarl Borg, dei suoi uomini e delle sue navi per tornare in forze in Inghilterra. Rollo viene inviato con una proposta di pace dallo jarl Borg, il quale accetta dopo essersi consultato con il teschio della sua prima moglie morta. Athelstan è diventato un valido consigliere di re Ecbert, che gli affida il compito di tradurre e trascrivere gli antichi testi romani della sua biblioteca privata. Tuttavia, Ecbert lo ammonisce, dicendogli che non dovrà rivelare la questione a nessuno, pena la crocifissione. Lagertha è tornata a Hedeby, ma viene rimproverata dal marito per aver lasciato il villaggio senza averglielo chiesto e per aver permesso a Bjorn di rimanere a Kattegat. Quella notte, lo jarl Sigvard invia come punizione alcuni suoi uomini a picchiare Lagertha, la quale viene umiliata dal marito anche il giorno seguente a tavola. Accecata dall’ira, la donna colpisce suo marito con un coltello di fronte a tutti i familiari e ai numerosi invitati. Aspettandosi di dover respingere la reazione degli uomini dello jarl, Lagertha rimane sorpresa, quando lo zio di Sigvard, Einar, decapita con un colpo di spada il nipote. Lo jarl Borg torna a Kattegat per unirsi alle forze di Ragnar e re Horik, ma durante la notte i suoi uomini vengono rinchiusi nell’edificio dove dormivano e bruciati vivi, mentre Borg viene arrestato in attesa di ricevere la pena dell'aquila di sangue come vendetta per il suo attacco a Kattegat.


Velvet (2) - Episodio 06 - Nueva York (29-04-2015) Serie TV Italia

Velvet (2) - Episodio 06 - Nueva York (29-04-2015) Serie TV Italia -

Sicura di non essere amata da Pedro, Rita è caduta in depressione. Le amiche cercano di risollevarla ma lei, chiusa nella sua stanza, piange disperata. Dopo la scoperta della sua relazione con Max, Blanca deve affrontare uno dei periodi più difficili della sua vita. Le lavoranti non la rispettano più e Don Emilio è deciso a licenziarla. Barbara tormenta Mateo convinta che l’amante del marito sia Clara. Intanto, a New York Anna e Alberto scoprono che in aeroporto il loro bagaglio, contenente i modellini da presentare al padre di Sara, è stato scambiato...


mercoledì 29 aprile 2015

The Flash - Episodio 15 - Il mago del tempo - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 15 - Il mago del tempo - Serie TV Italia

L'episodio comincia con un evento di un anno prima, alla fattoria quando Clyde Mardon spara al collega di Joe West. Si scopre che a pilotare l'aereo era il fratello Mark Mardon, e si vede che entrambi vengono colpiti dalla nuvola generata dall'acceleratore di particelle. Oggi. Barry e Linda sono al bowling per un appuntamento quando incontrano Iris e Eddie, i quali chiedono di restare e di fare una partita tutti assieme, durante la partita Eddie e Linda si accorgono che tra Barry e Iris c'è qualcosa ma non dicono nulla. Intanto Mark Mardon va all'obitorio e tortura il Medico legale per sapere chi ha ucciso il fratello. Eddie e Barry vengono chiamati dalla polizia, ma Barry va all'obitorio prima come Flash e mentre sta raggiungendo il luogo del delitto vede accanto a se una sua ombra, frena di colpo poiché credeva fosse l'Anti-Flash, e poi raggiunge l'obitorio ma come Barry. scoprono che il medico legale in fin di vita aveva detto a Mark che era stato Joe a uccidere il fratello e inoltre scoprono che i due fratelli hanno lo stesso potere. Il capitano obbliga Joe a rimanere alla centrale, ma lui esce con Barry a mangiare, intanto tra Iris e Eddie c'è tensione e Eddie dice quello che pensa sull'amicizia tra la sua ragazza e Barry e che se vuole che le cose vadano bene tra di loro lei e Barry devono cambiare la loro amicizia. Mardon attacca Joe e Barry, ma Barry lo salva grazie alla sua velocità. Iris intanto al giornale viene incaricata di fare domande alle persone che conoscono il dottor Wells, lei domanda a Barry che in seguito ne parlerà con Cisco e Caitlin, Cisco comincia a porsi delle domande e indaga sulla sera in cui avevano intrappolato l'Anti-Flash. Mardon attacca la centrale e folgora il capitano che si era lanciato per salvare Joe, in seguito rapisce Joe, lo tortura e chiama Iris dicendole che se vuole vedere il padre vivo deve andare al porto da sola senza la polizia, ma lei ci va con Barry. Cisco chiede a Caitlin di tenere il dottor Wells lontano dagli Star Labs per tutta la mattina, così Caitlin ne approfitta per portarlo da Jitters mentre discutono Wells ha un'idea riguardo a Mardon e chiede a Caitlin di prendere i caffè d'asporto. Mentre lei è alla cassa Wells si alza dalla sedia a rotelle e corre agli Star Labs, una volta lì racconta tutta la verità a Cisco: che è l'Anti-flash e anche che la notte della morte di Nora Allen lui era li per uccidere Barry e non la madre, inoltre dice che lui viene dal futuro e il suo vero nome è Eobard Thawne, si scusa con Cisco dicendogli che per lui era come un figlio poi lo uccide con la sua super velocità. Iris intanto al porto confessa i suoi sentimenti a Barry e si baciano, poi Mardon crea uno tsunami che ucciderà tutta Central City e Barry chiama Caitlin chiedendole come fermare lo tsunami e lei lo infoma che deve correre su e giù per la costa cosi da creare una barriera, Barry rivela a Iris di essere Flash e le chiede di scappare, lui comicia a correre tanto da creare un buco temporale, così facendo si ritrova nel passato più precisamente alla scena iniziale quando correva per andare all'obitorio e aveva visto la sua ombra accanto a lui. Cit. "Noi due non ci siamo mai presentati nel modo giusto. Io sono Eobard Thawne" Harrison Wells alias Anti-Flash alias Eobard Thawne.


Una grande famiglia (3) - 4a puntata (28-04-2015) - Serie Tv Italia

Una grande famiglia (3) - 4a puntata (28-04-2015) - Serie Tv Italia -

Arianna, la figlia di Leonardo, si trasferisce a casa di Laura e del padre e ovviamente gli attriti con Nicolò sono inevitabili. Martina, sotto pressione, ammette che Lorenzo è il figlio di Raoul, ma questa cosa non la fa desistere dal suo intento di voler andar via da Iverigo al più presto. Chiara interviene nella questione e permette a Lorenzo di conoscere suo padre e a Martina di tardare la sua partenza. Intanto Domenica minaccia Chiara e promette di lasciarla in pace solo dietro un alto compenso. Stefano pensa che sia il caso di farsi aiutare da un terapista, perché non riesce a dimenticare Giovanna. Valentina parte e va in gita scolastica, ma la gelosia di Pierluigi le farà immediatamente venire voglia di tornare a casa, visto anche il costante pensiero per Jamal. Ernesto racconta a Eleonora l’offerta ricevuta e decide di organizzare una cena al ristorante di Raoul per presentare Claudia formalmente in famiglia. Eleonora vuole far entrare Claudia nell’eredità di famiglia e adottarla formalmente, mentre Domenico ha sottratto alla sua ex moglie le chiavi della famiglia Rengoni. Nicolò vede Mattia in piscina con una ragazza ed è convinto di aver preso un abbaglio. La decisione di adottare Claudia in maniera formale è argomento tabù che accende attriti tra tutti i figli contro Ernesto. Nel frattempo, mentre tutti sono intenti a discutere, in casa Rengoni arriva un ladro che saccheggia tutto, il ritorno a casa farà svenire Eleonora e procurerà un duro colpo al pater familias.





LINK DIRETTO

martedì 28 aprile 2015

Squadra Mobile - 2a puntata (27-04-2015) - Serie TV Italia

Squadra Mobile - 2a puntata (27-04-2015) - Serie TV Italia

Nel primo episodio dal titolo, “Una ragazzina in pericolo”, la Zaccardo (Marta Zoffoli) organizzerà l’operazione di cattura di un latitante in un campo rom della capitale. Ardenzi e Sabatini saranno avvertiti per primi, l’azione dovrà essere studiata nei minimi dettagli per evitare la fuga di notizie e di conseguenza del malavitoso. Riuscirà Roberto Ardenzi a portare a termine l’operazione? O Claudio Sabatini tramerà alle spalle del Vice Questore? Nel frattempo gli altri poliziotti della squadra avranno nuovi casi da risolvere. L’ispettore Isabella D’amato (Valeria Bilello) continuerà la sua battaglia a difesa delle donne e sarà ancora alle prese con un fidanzato che nasconde qualcosa. Mentre Valeria Goretti (Serena Rossi), in attesa delle nozze, dovrà vedersela con le avances del nuovo arrivato Riccardo Pisi (Marco Rossetti).
Nel secondo episodio, “Operazione al campo Rom”, continuano i preparativi del blitz. Tutto sembrerà pronto, ma qualcosa non andrà per il verso giusto. Arriverà, infatti, la segnalazione di una ragazza investita sul Lungo Tevere. Dalle indagini emergerà che la donna è la figlia di un pentito. Le trame si aggrovigliano in Squadra Mobile e le vite dei protagonisti intrecceranno le fila di una maglia intricata e piena di nodi.


Braccialetti rossi (1) - 6a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 6a puntata - Serie TV Italia -

La mamma di Rocco decide di farlo operare per provare a farlo uscire finalmente dal coma ma l'operazione molti rischi. C'è un unico medico che potrebbe effettuarla: la dottoressa Lisandri che però, dopo un insuccesso, da tempo ha smesso di operare. Tuttavia, la Lisandri prende forza e coraggio e decide di operare Rocco. Il vecchio Nicola si sente male ma una ragazzina misteriosa, che Toni pensa essere un angelo perchè le ha visto le ali, arriva a dargli una mano. Cristina supera l'ultimo esame e la dottoressa dice che può uscire dall'ospedale. Come dirlo a Vale, ma soprattutto come parlarne a Leo di cui si è accorta di essere innamorata? Intanto, l'intervento di Rocco riesce, e il ragazzino si risveglia dal coma per la felicità di tutti, dai Braccialetti Rossi agli ifnermieri, dalla dottoressa Lisandri che ha operato alla madre di Rocco. Cristina, grazie anche a Toni, capisce che lei tiene a Vale come un amico, e che in realtà ama Leo, il quale però fatica ad esprimere i suoi veri sentimenti di amore a Cris. Alla fine, Cristina, Vale e Toni vengono dimessi dall'ospedale, e tutti si salutano in lacrime. Prima degli addii, però, Leo, incoraggiato da Toni, Vale e Rocco bacia appassionatamente Cristina.





Braccialetti rossi (1) - 5a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 5a puntata - Serie TV Italia -

I braccialetti devono fare i conti con il dolore per la morte di Davide ma decidono tutti insieme di non farsi sconfiggere e, nonostante i divieti dei medici, trovano un modo per partecipare al suo funerale e per ricordarlo degnamente. La dottoressa Lisandri comunica a Vale che può essere dimesso ma lui decide di rimanere ancora per non abbandonare i suoi amici. I braccialetti si ritrovano attorno al letto di Rocco a cantare insieme una canzone di Tiziano Ferro, quando, ad un certo punto, il ragazzino si unisce a loro. Vorrà dire che si sta svegliando? I medici sono increduli ma decidono di fare degli esami per capire cosa sta succedendo e si trovano di fronte ad un bivio: infatti, il segno può portare a qualcosa di buono (il risveglio di Rocco) oppure no. La madre si trova di fronte ad una decisione importante: operare Rocco e rischiare che non superi l'operazione oppure tentare di svegliarlo.





Il trono di Spade (5) - Episodio 02 (Il nuovo comandante) - Serie TV Italia

Il trono di Spade (5) - Episodio 02 (Il nuovo comandante) - Serie TV Italia

A Braavos, Ternesio Terys accompagna Arya Stark alla Casa del Bianco e del Nero. La ragazza mostra al portiere la moneta datale da Jaqen H'ghar, ma l'uomo non la lascia entrare. Dopo aver passato una notte di fronte alla Casa, Arya getta la moneta nel mare e si reca in città, dove uccide un piccione e incontra un gruppo di ladri che vogliono prenderle la spada. Questi ultimi fuggono quando appare il portiere, il quale accompagna la ragazza alla Casa del Bianco e del Nero. L'uomo cambia volto, rivelando le sembianze di Jaqen, e dice ad Arya che dovrà imparare ad essere "nessuno".
In una locanda sulla strada per la Valle di Arryn, Podrick nota la presenza di Ditocorto e Sansa Stark. Brienne si avvicina al tavolo e implora Sansa di seguirla, raccontandole di aver fatto un giuramento a sua madre Catelyn. Sansa rifiuta e Brienne lascia la locanda inseguita dagli uomini di Baelish, il quale voleva prenderla in custodia. Dopo un breve scontro nei boschi con le guardie, Podrick suggerisce a Brienne di fermare i loro tentativi di salvare Sansa, ma la donna intende seguirla e impedire che rimanga con Petyr.
Ad Approdo del Re, Cersei riceve la collana di sua figlia Myrcella come segno di minaccia da parte dei Martell del Principato di Dorne, dove la ragazza risiede dall'inizio della Guerra dei Cinque Re. La Regina Reggente chiede a Jaime di andare a sud per assicurarsi della sicurezza della loro figlia. Jaime viaggerà con Ser Bronn, il quale viene distolto dal suo interesse per Lollys Stokeworth e accetta di seguire lo Sterminatore di Re in cambio di un matrimonio più conveniente di quello precedentemente programmato da Cersei. Quest'ultima incontra alcuni cacciatori di nani inviati ad ammazzare suo fratello Tyrion. Di fronte alla testa mozzata del nano sbagliato, Cersei decide di non punire i cacciatori e di concedere i resti a Qyburn. Quest'ultimo e la Regina Reggente raggiungono la Torre del Primo Cavaliere, dove si tiene una seduta del Concilio Ristretto. Cersei, dicendo di parlare in nome di re Tommen, distribuisce le cariche vacanti di Maestro del Conio, Maestro dei Sussurri e Maestro della Guerra rispettivamente al già Maestro delle Navi Mace Tyrell, a Qyburn e al nuovo Lord di Castel Granito Kevan Lannister, il quale lascia la stanza dicendo che resterà a Castel Granito fino a quando Tommen non richiederà il suo consiglio. Resta invece vacante il titolo di Primo Cavaliere del Re.
A Dorne, mentre la principessa Myrcella e il principe Trystane Martell passeggiano nei Giardini d'Aqua, Ellaria Sand sprona il Principe Doran a vendicarsi di Oberyn spedendo a Cersei i pezzi di sua figlia. Doran è contrario al vendicarsi su di una ragazza innocente e decide di non intervenire per non provocare una guerra.
Sulla strada per Volantis, Tyrion confessa a Varys di rimpiangere il fatto di non essere fuggito con Shae al momento giusto, ma ricorda all'eunuco quanto gli piacesse il poter acquisito ad Approdo del Re.
Al Castello Nero, la principessa Shireen insegna a Gilly l'alfabeto, ma la regina Selyse non è contenta del fatto che sua figlia frequenti una Bruta. Re Stannis rimprovera Jon per aver mostrato pietà durante il rogo di Mance Rayder. Stannis propone di legittimare il giovane Snow, rendendolo Jon Stark, Lord di Grande Inverno. Jon rifiuta l'accordo e viene eletto novecentonovantottesimo Lord Comandante dei Guardiani della Notte, battendo Ser Alliser Thorne e Denys Mallister.
A Meereen, Daario Naharis e Verme Grigio catturano un Figlio dell'Arpia, il quale viene imprigionato. Mossador implora Daenerys di giustiziarlo, ma Ser Barristan le suggerisce di concedergli un processo imparziale e di non ripetere le azioni atroci di suo padre, il Re Folle. Daenerys ascolta il consiglio di Barristan, ma Mossador si reca alle celle e uccide il prigioniero. La Madre dei Draghi decide dunque di giustiziare Mossador per le sue azioni, ma dopo l'esecuzione i liberti iniziano a rivoltarsi contro di lei e contro i nobili. Di notte, sulla cima della Grande Piramide, Daenerys scopre che Drogon è tornato, ma quando la donna cerca di avvicinarlo, il drago vola via.






lunedì 27 aprile 2015

Il trono di Spade (5) - Episodio 01 (Guerre imminenti) - Serie TV Italia

Il trono di Spade (5) - Episodio 01 (Guerre imminenti) - Serie TV Italia

Nelle Terre dell'Ovest, 25 anni prima, una giovane Cersei si reca, insieme all'amica Melara Hetherspoon, nel mezzo di una foresta, dove risiede la strega Maggy. Quest'ultima predice il futuro della giovane Lannister, dicendole che sposerà un re, che sebbene avrà tre figli, il re che sposerà ne avrà venti, che i suoi figli indosseranno tutti delle corone dorate (capelli biondi) prima di giacere in sudari dorati e che un'altra regina, più giovane e più bella di lei, la spodesterà.
Ad Approdo del Re, nel presente, Cersei raggiunge il Tempio di Baelor per il funerale di Tywin. Al cospetto del corpo di Tywin, la donna ha un diverbio con il gemello Jaime, il quale viene incolpato di aver provocato conseguenze disastrose liberando Tyrion. Successivamente, la Regina Reggente incontra a corte suo zio Kevan e suo cugino Lancel, ora un devoto membro di un emergente ordine religioso noto come i "Passeri". Il giovane Lannister la invita a pentirsi per i suoi peccati e ad abbracciare la fede, ma Cersei ignora le sue prediche. Nel frattempo, Ser Loras Tyrell continua a frequentare Olyvar, il tenutario del bordello di Ditocorto.
A Pentos, Varys libera Tyrion dalla cassa nella quale era nascosto e lo informa dei suoi piani passati per ripristinare Daenerys Targaryen sul Trono di Spade. I due uomini, ospiti dell'alleato Illyrio Mopatis, parlano poi del futuro; Varys offre a Tyrion una scelta: rimanere a Pentos o seguirlo a Meereen, dove potrà consigliare la futura regina del Continente Occidentale.
A Meereen, per ordine di Daenerys, un gruppo di Immacolati rimuove la statua dell'Arpia dalla punta della Grande Piramide. Successivamente, l'Immacolato Topo Bianco viene ucciso in un bordello dai ribelli noti come "Figli dell'Arpia" e Hizdahr zo Loraq, tornato da Yunkai con Daario Naharis, cerca di convincere la regina a riaprire le fosse da combattimento, in modo da ottenere l'approvazione e l'affetto del popolo. Daenerys si reca poi nelle catacombe per controllare lo stato dei suoi draghi, ma fugge quando questi iniziano a sputare fuoco.
A Runestone, Petyr Baelish affida il giovane Robin Arryn a Lord Yohn Royce e lascia le terre degli Arryn con Sansa. I due partono per una destinazione segreta e lungo la strada passano vicino a Brienne di Tarth e Podric Payne. Questi ultimi, non badando alla carrozza scortata dai soldati e non conoscendo la posizione di Sansa, sono ancora indecisi sul percorso da intraprendere.
Al Castello Nero, Sam dice a Gilly che a breve ci sarà l'elezione per il posto di Lord Comandante dei Guardiani della Notte; i candidati sono Ser Alliser Thorne e Denys Mallister. Jon Snow viene accompagnato da Melisandre al cospetto di Stannis Baratheon. Quest'ultimo chiede a Snow di convincere Mance Rayder ad accettare un accordo: se Mance si inchinerà al suo cospetto e i Bruti combatteranno con lui contro Roose Bolton, il re concederà loro delle terre a sud della Barriera. Jon non riesce a convincere Mance, il quale viene messo al rogo da Melisandre. Per porre fine alle sue sofferenze, Jon lo uccide con una freccia in pieno petto.






Il Trono di Spade (4) - Episodio 10 (I figli della foresta) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 10 (I figli della foresta) - Serie TV Italia

Oltre la Barriera, Jon Snow riesce ad arrivare all'accampamento di Mance Rayder e finge di voler negoziare con lui. Il Re Oltre la Barriera gli offre la pace, promettendo che non ci saranno altri morti se i Guardiani della Notte lasceranno passare il Popolo Libero dall'altra parte. Dopo aver offerto al suo ospite del cibo, Mance si accorge che in realtà Jon è lì per ucciderlo e gli chiede se ne sarebbe davvero capace. In quel preciso momento, però, Stannis e le sue forze armate invadono la Foresta Stregata, sconfiggendo l'esercito dei Bruti e prendendo prigioniero il Re Oltre la Barriera. Nel frattempo Bran, Jojen, Meera e Hodor arrivano finalmente al grande Albero del Cuore visto da Bran nelle sue visioni, ma vengono attaccati da alcuni Spettri. Bran prende possesso della mente di Hodor per aiutare i fratelli Reed a combattere, ma Jojen viene comunque ferito mortalmente e Meera preferisce dargli il colpo di grazia per non farlo soffrire. I tre superstiti riescono a fuggire verso le caverne situate sotto l'albero grazie all'aiuto di Foglia, una Figlia della Foresta, la quale brucia il corpo di Jojen per evitare che venga trasformato in uno Spettro. All'interno delle grotte, nelle quali gli Spettri non possono entrare, Foglia porta Brandon al cospetto del Corvo con tre occhi, un uomo anziano seduto su uno scranno tra le radici dell'albero. La creatura dice al ragazzo che non potrà mai più camminare, bensì riuscirà a volare.
Al Castello Nero, i Guardiani della Notte bruciano i corpi dei loro compagni caduti, mentre Jon, su suggerimento di Tormund, brucia quello di Ygritte al di là della Barriera.
A Meereen, Daenerys concede a malincuore a un ex schiavo il permesso di essere rivenduto al suo padrone. Il cittadino successivo le porta invece i resti carbonizzati di sua figlia, bruciata da Drogon, il drago nero. Quest'ultimo è ancora disperso, ma Daenerys decide comunque di rinchiudere gli altri due draghi nelle catacombe.
Sulla strada per la Valle di Arryn, Brienne e Podrick incontrano casualmente Arya e il Mastino. La donna cerca di persuadere la ragazza a seguirla, ma il Mastino si oppone. Inizia allora un duello tra Brienne e Sandor, il quale resta mortalmente ferito. Mentre cerca di scappare, Arya trova il Mastino, il quale le chiede di dargli il colpo di grazia e seguire Brienne. Arya, però, lo lascia a morire da solo, gli ruba il denaro e scappa via. Grazie alla moneta datale da Jaqen H'ghar, ottiene un passaggio su una nave diretta a Braavos.
Ad Approdo del Re, Cersei chiede a Qyburn che venga fatto di tutto per salvare la Montagna, avvelenato dalla lancia della Vipera Rossa: il maestro rinnegato chiede ed ottiene il permesso di usare metodi poco ortodossi. La donna affronta suo padre e si rifiuta di sposare Ser Loras Tyrell, minacciando di rivelare pubblicamente il suo rapporto incestuoso con Jaime. Di notte, Jaime aiuta Tyrion a fuggire, questi va prima nella camera di suo padre, ma nel letto trova Shae. Preso dall'ira e dalla delusione la soffoca con la collana del Primo Cavaliere, poi si arma di balestra e trova suo padre nella latrina, dove lo uccide. Fatto ciò, fugge dalla città grazie all'aiuto di Varys, che, dopo aver valutato per un attimo la situazione, decide di accompagnarlo.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 09 (Il coraggio di pochi) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 09 (Il coraggio di pochi) - Serie TV Italia

Sulla Barriera, mentre i Guardiani della Notte si preparano all'attacco da parte dei Bruti, Jon e Sam hanno una conversazione su Ygritte e i voti dei Guardiani della Notte. Sam afferma che avere rapporti con una donna non è esplicitamente proibito. Più tardi nella biblioteca Sam ha una discussione con il Maestro Aemon su Gilly, che arriva poco dopo alla Barriera. Sam la fa entrare, ma la loro riunione viene interrotta dal doppio suono del corno, segnale che indica l'arrivo dell'esercito di Mance Rayder, il quale ha fatto appiccare il più grande incendio che il Nord abbia mai visto. I Bruti attaccano da entrambi i lati della Barriera: un esercito cerca di scalare la parete di ghiaccio, mentre il gruppo di Tormund e Styr attacca il castello da sud.
Per riuscire a sfondare il cancello esterno del tunnel, i Bruti ricorrono all'aiuto dei giganti e di un mammut. Dopo aver ordinato di cominciare a scoccare frecce e lanciare olio dalla Barriera, Ser Alliser Thorne scende al castello per combattere, lasciando in carica Janos Slynt, che però si rivela essere un comandante incompetente e viene fatto scendere anche lui al livello principale da Grenn, in modo da lasciare Jon al comando.
Pyp viene colpito al collo da una freccia di Ygritte e Sam cerca di calmarlo, ma non può evitare la morte del ragazzo tra le sue braccia. Jon chiede a Grenn di scegliere cinque uomini e di andare a difendere il cancello interno del tunnel dai giganti, azione che ha successo, ma che porta i sei confratelli alla morte. Lord Snow delega la difesa della Barriera a Eddison Tollett e scende al castello. Dopo aver visto Jon uccidere Styr, Ygritte si prepara a colpirlo con una freccia, ma viene uccisa alle spalle da Olly con la medesima arma, dritta al cuore. Jon stringe Ygritte a sé mentre sta morendo. Con l'aiuto del meta-lupo di Jon, Spettro, i Guardiani della Notte riescono a prevalere sui Bruti di Tormund, il quale viene preso prigioniero.
Nel frattempo, Edd ordina il lancio della falce, gigantesca arma segreta della Barriera che spazza gli scalatori nemici. L'esercito, sconfitto da entrambi i lati, si ritira, ma è solo una tregua. Jon sa che Mance non rinuncerà mai al suo intento e che i Bruti sono uniti solo grazie a lui. Se Mance morisse, rimarrebbero senza leader e si distruggerebbero a vicenda. Non vedendo altra scelta, Jon ordina a Sam di aprire il cancello del tunnel e va al di là della Barriera per trovare e uccidere Mance.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 08 (La vipera e la montagna) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 08 (La vipera e la montagna) - Serie TV Italia

A Città della Talpa, mentre discute con una prostituta, Gilly sente arrivare i bruti. Tormund, Styr e i loro uomini massacrano la popolazione, ma Gilly e il suo bambino vengono risparmiati da Ygritte. La notizia dell'attacco arriva al Castello Nero, dove Jon e i suoi confratelli sono preoccupati per l'imminente assedio, mentre Sam biasima se stesso per aver abbandonato Gilly.
Al Moat Cailin, Reek, su richiesta di Ramsay Snow, si presenta agli Uomini di Ferro invasori come il loro Principe Theon Greyjoy e li convince a lasciare la fortezza da uomini liberi. Aperti i cancelli, però, Ramsay li scuoia tutti e consegna il castello a suo padre, Lord Roose Bolton. Per ripagare la sua lealtà, il Lord Protettore del Nord consegna a suo figlio un mandato reale che attesta la sua legittimità: Ramsay è ora un Bolton. Padre e figlio, a capo del loro esercito, si dirigono verso la loro nuova casa, Grande Inverno.
A Meereen, Missandei viene a conoscenza dei sentimenti che Verme Grigio prova per lei. Successivamente, mentre gli Immacolati rimuovono i corpi crocifissi dei Grandi Padroni, un uccelletto di Lord Varys consegna a Ser Barristan Selmy una copia del perdono reale di Robert Baratheon per Ser Jorah Mormont scritta da Lord Tywin Lannister. Il cavaliere porta il messaggio alla sua regina, non prima di aver informato Jorah. Quest'ultimo viene chiamato a rispondere del suo tradimento di fronte a Daenerys, la quale lo esilia da Meereen senza ascoltare quello che ha da dirle, nemmeno quando confessa di averla amata.
A Nido dell'Aquila, Sansa Stark rivela la propria identità ai lord della Valle e, raccontando una serie di mezze verità, li convince del suicidio di Lady Lysa Arryn, scagionando, così, Lord Petyr. Quest'ultimo chiede poi a Lord Yohn Royce di lasciare il Nido con Lord Robin Arryn: lui, Robin e Sansa visiteranno la Valle di Arryn e si accerteranno che il ragazzo ottenga un'istruzione degna del suo titolo. Arrivati alla Porta Insanguinata, Sandor Clegane e Arya vengono informati della morte di Lysa da Ser Donnel Waynwood, con la piccola Stark che esplode in una fragorosa risata, in quanto il Mastino, per la seconda volta, non potrà di conseguenza avere la sua ricompensa in denaro.
Ad Approdo del Re, Tyrion e Jaime attendono l'inizio del combattimento in cella e iniziano una strana discussione su loro cugino Orson, ritardato mentale che si divertiva a schiacciare gli insetti con i sassi. Suonate le campane, i due fratelli raggiungono l'arena: Ser Gregor Clegane, campione di Cersei, affronta il Principe Oberyn Martell, il quale combatte per Tyrion. La Vipera Rossa, grazie alla sua agilità, riesce a ferire e a far crollare la Montagna, ma per ottenere la sua confessione per i crimini commessi contro sua sorella Elia Martell e i suoi figli, posticipa il colpo di grazia, venendo così colto di sorpresa dall'avversario. Questi confessa tutto quello che Oberyn voleva sentire, proprio mentre gli fracassa il cranio a mani nude, nello stesso modo in cui dice di aver ucciso Elia. A quel punto Lord Tywin dichiara colpevole suo figlio Tyrion e lo condanna a morte.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 07 (Il campione) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 07 (Il campione) - Serie TV Italia

Ad Approdo del Re, Tyrion chiede a Jaime di combattere per lui nel duello contro Ser Gregor Clegane (il campione dell'accusa, chiamato nella capitale da Cersei), ma lo Sterminatore di Re rifiuta a causa delle sue scarse abilità nel combattimento dovute alla perdita della mano destra. Il Folletto chiede allora di poter parlare con Bronn, il quale lo raggiunge nella sua cella giorni dopo, informandolo di essere promesso sposo a una donna di alto lignaggio e di non aver alcuna possibilità contro la Montagna. Sebbene abbia perso tutte le speranze, Tyrion riceve una visita notturna dal Principe Oberyn Martell, che si offre come campione al fine di vendicare le morti di sua sorella Elia e i suoi figli.
Al Castello Nero, Jon e i superstiti dello scontro al Rifugio di Craster vengono accolti dai loro confratelli. Successivamente, nella Sala Comune, Lord Snow consiglia a Ser Alliser di sigillare il tunnel sotto la Barriera, per evitare che l'esercito di Mance Rayder possa attraversarlo. La sua richiesta viene però rifiutata.
A Roccia del Drago, Melisandre e la regina Selyse discutono della partenza imminente. Selyse desidera che sua figlia Shireen rimanga alla fortezza, ma la Sacerdotessa Rossa le assicura che il volere del Signore della Luce è che la bambina lasci l'isola con loro.
Sulla Strada del Re, Brienne di Tarth e Podrick si fermano in una locanda, dove vengono serviti da Frittella. Quest'ultimo, venuto a conoscenza delle loro intenzioni di trovare le figlie Stark per proteggerle, confessa a Brienne di aver conosciuto Arya e le dice che l'ultima volta che l'ha vista era un ostaggio della Fratellanza Senza Vessilli. Brienne e Pod decidono dunque di partire per la Valle di Arryn, dove è più probabile che i rapitori di Arya si siano diretti in cerca di una ricompensa.
Nelle Terre dei Fiumi, Arya e Sandor Clegane, si imbattono in un uomo gravemente ferito durante la razzia e l'incendio dei suoi possedimenti. Il Mastino uccide l'uomo per pietà e viene improvvisamente morso al collo da Mordente, uno dei prigionieri che il Guardiano della Notte Yoren intendeva reclutare. Sandor uccide il suo aggressore, per poi notare la presenza di Rorge. Quest'ultimo viene infilzato d'improvviso da Arya, la quale si vendica di un altro degli uomini che odia. Più tardi, mentre il Mastino cerca di cucirsi la ferita al collo, Arya si offre di cauterizzarla, ma l'uomo si rifiuta e racconta alla giovane Stark la storia della sua ustione al viso ad opera di suo fratello Gregor.
A Meereen, Daenerys trova Daario Naharis nelle sue stanze private. Egli le chiede di fare uso dei suoi talenti in guerra e con le donne e dunque la Madre dei Draghi gli ordina di togliersi gli abiti. Il mattino seguente, Ser Jorah ricorda alla sua regina che non è saggio fidarsi di Daario. La donna risponde dicendo di conoscere la sua natura e informa il suo consigliere di aver inviato il Comandante dei Secondi Figli a Yunkai per uccidere tutti i padroni. Jorah le chiede di valutare la decisione di sterminare tutti gli schiavisti e la donna ammette di essere stata precipitosa. Dany propone quindi di inviare assieme a Daario il nobile Hizdahr zo Loraq in qualità di ambasciatore, per mettere i padroni di fronte ad una scelta: accettare le regole della regina o morire.
A Nido dell'Aquila, Lord Robin viene schiaffeggiato da Sansa dopo aver distrutto una delle torri della replica di Grande Inverno creata dalla ragazza con la neve. Quando il ragazzo lascia i giardini, Sansa viene raggiunta da Petyr, il quale le dice di aver amato molto sua madre Catelyn e che il movente dell'omicidio di Joffrey fosse la vendetta. Poi l'uomo le strappa un bacio, ma prima che Sansa lo respinga, i due vengono visti da Lady Lysa. Quest'ultima fa chiamare sua nipote e la affronta vicino alla Porta della Luna, dicendole di averla usata più volte per lanciare i suoi nemici. Le due vengono interrotte da Ditocorto, il quale convince Lysa a calmarsi. Dopo averle confessato di aver sempre amato solo Catelyn, Petyr lancia la donna dalla Porta della Luna.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 06 (Le leggi degli uomini e degli dei) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 06 (Le leggi degli uomini e degli dei) - Serie TV Italia

A Braavos, Stannis e Davos incontrano gli ufficiali della Banca di Ferro per ottenere un ingente aiuto economico in modo da finanziare la creazione dell'esercito del re. Sebbene gli esponenti pensino ancora che convenga loro puntare sulla causa di Tywin Lannister, le parole franche di Davos sembrano convincerli non solo del fatto che Stannis sia un uomo serio e onesto, ma anche che quest'ultimo sia disposto a ripagare in tempi brevi tale prestito. Successivamente, Davos incontra Salladhor Saan alle terme e gli offre del denaro in cambio del suo aiuto, rendendo noto l'esito dell'incontro alla Banca di Ferro.
A Forte Terrore, Yara Greyjoy fa una veloce irruzione nel castello con l'aiuto di un pugno dei suoi Uomini di Ferro, nel tentativo di riportare a casa Theon. Una volta trovato il fratello, però, la donna non riesce a convincerlo a lasciare la gabbia del canile dove è rinchiuso, poiché l'uomo è totalmente succube di Ramsay Snow. Quest'ultimo viene richiamato dalle urla di Reek e si precipita nella stanza, impedendo a Yara di portare via l'ostaggio e facendola fuggire rincorsa dai cani. Complimentatosi poi con Reek per l'ottimo lavoro svolto, Ramsay, dopo averlo ricompensato dandogli il permesso di lavarsi, incarica il suo "servo" di svolgere una particolare impresa: egli dovrà "fingersi" Theon Greyjoy ed entrare nel Moat Cailin per suo conto.
A Meereen, Daenerys accoglie nella Grande Piramide alcuni dei supplicanti in cerca di aiuto o consiglio da parte della loro nuova regina. Dopo aver ripagato un capraio per la perdita delle sue capre a causa del drago Drogon, la donna accoglie la richiesta del nobile Hizdahr zo Loraq di poter seppellire dignitosamente il padre crocifisso durante la presa della città.
Ad Approdo del Re, il Consiglio Ristretto fa mettere una taglia sulla testa del Mastino per aver ucciso gli uomini del re alla locanda nelle Terre dei Fiumi e decide di inviare delle spie di Varys a Meereen per tenere d'occhio la continua ascesa di Daenerys. Dopo il consiglio inizia il processo di regicidio con imputato Tyrion Lannister, durante il quale vari testimoni prendono parola; Ser Meryn Trant, il Gran Maestro Pycelle, la Regina Reggente Cersei e Lord Varys vengono interrogati dai tre giudici Lord Tywin Lannister, Lord Mace Tyrell e il Principe Oberyn Martell. Durante un aggiornamento dell'udienza, Jaime incontra Tywin e gli chiede di risparmiare il fratello e di mandarlo alla Barriera, offrendo in cambio la disponibilità a lasciare la Guardia Reale e tornare ad essere Lord Ereditario di Castel Granito. Tywin accetta e così lo Sterminatore di Re chiede a Tyrion di comportarsi bene e di accettare il verdetto. Il processo riprende e sebbene il Folletto si sia reso conto di come Cersei abbia compromesso l'esito dell'udienza corrompendo tutti i testimoni, egli sembra accettare la proposta di suo fratello. Quando però Tywin chiama a testimoniare la prostituta Shae, Tyrion rimane ferito dalle bugie raccontate dalla donna e reagisce. Accecato dalla rabbia, il nano, dopo aver ricordato a tutti di aver salvato la città durante la battaglia delle Acque Nere, nega apertamente di essere il colpevole del regicidio e afferma di rimpiangere il fatto di non esserlo stato, in quanto volentieri avrebbe avvelenato non solo Joffrey, ma l'intero consiglio reale che l'ha incastrato in quella situazione. Infine, Tyrion si appella al diritto divino di richiedere il verdetto per singolar tenzone.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 05 (L'ultima notte dei ribelli) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 05 (L'ultima notte dei ribelli) - Serie TV Italia

Ad Approdo del Re, Tommen Baratheon viene incoronato re dall'Alto Septon nella sala del Trono. Durante gli omaggi, Cersei parla della natura di Joffrey e di quanto Tommen meriti il Trono di Spade con Margaery Tyrell. Nelle stanze del Primo Cavaliere, Tywin e Cersei decidono che il matrimonio reale con Margaery avverrà due settimane dopo l'incoronazione. Tywin informa poi la figlia a proposito del grande debito che la famiglia ha nei confronti della Banca di Ferro di Braavos. Cersei incontra poi Oberyn Martell nei giardini, il quale le fa sapere che la figlia Myrcella sta bene. La regina chiede dunque al principe di portare alla figlia una nave costruita dai carpentieri di Approdo del Re come regalo di compleanno.
Nella Valle di Arryn, Lord Petyr Baelish e Sansa (che si presenta come Alayne, nipote di Baelish) superano la Porta Insanguinata e raggiungono Nido dell'Aquila, dove sono attesi da Lady Lysa Arryn e suo figlio Lord Robin. Lysa vuole sposare Ditocorto immediatamente e ricordando all'uomo tutto ciò che ha fatto per lui, ammette di aver avvelenato lei suo marito Jon Arryn dietro suggerimento di Petyr. In seguito al matrimonio con Lord Baelish, Lysa mostra a sua nipote Sansa tutta la sua pazzia e ossessione, mostrando la gelosia verso la defunta sorella Catelyn della quale Ditocorto era follemente innamorato e il timore che il suo nuovo marito abbia un debole per la giovane Stark.
A Meereen, Daario informa Daenerys di aver conquistato la flotta della città e Ser Barristan cerca di convincerla a salpare per il Continente Occidentale. Su consiglio di Jorah, però, la giovane decide di riprendersi Yunkai e Astapor (nel frattempo sfuggite al suo controllo) e di rimanere nella Baia degli Schiavisti a governare le tre città da vera regina.
Sulla Strada del Re, Brienne di Tarth non sembra convinta della validità del suo scudiero Podrick, ma mentre sono fermi per mangiare e passare la notte, il ragazzo sorprende Brienne rivelando di aver ucciso una Guardia Reale (Ser Mandon Moore) durante la battaglia delle Acque Nere per salvare la vita a Tyrion.
Nelle Terre dei Fiumi, Arya e Sandor Clagane continuano il viaggio verso Nido dell'Aquila e la ragazza viene criticata dall'uomo per come intende intraprendere la sua vendetta.
Al Rifugio di Craster, Bran, Hodor, Meera e Jojen sono ancora prigionieri dei disertori dei Guardiani della Notte. Locke, in esplorazione per conto di Jon Snow, trova Bran e cerca di portarlo via con sé. L'uomo viene però fermato dall'erede di Grande Inverno, che entra nella mente di Hodor, libera i suoi compagni e uccide Locke. Nel frattempo Jon e suoi uomini attaccano i disertori, che vengono tutti uccisi. Bran libera Estate e decide di non incontrare Jon, proseguendo verso Nord per evitare che suo fratello lo riporti a Sud. Recuperato Spettro, Jon propone alle mogli di Craster di andare con lui e i suoi confratelli, ma le donne rifiutano e il gruppo assiste all'incendio del Rifugio di Craster.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 04 (In cerca di un colpevole) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 04 (In cerca di un colpevole) - Serie TV Italia

A Meereen, Verme Grigio riesce a entrare nella città con un gruppo di Immacolati. Dopo aver fornito delle armi agli schiavi, li convince ad uccidere i loro padroni. Con l'aiuto di questa quinta colonna, la città viene presa facilmente e Daenerys ha la possibilità di vendicarsi degli schiavisti che avevano crocifisso i 163 bambini schiavi, punendoli allo stesso modo.
Ad Approdo del Re, Bronn, durante un allenamento con Jaime Lannister, convince quest'ultimo ad andare a trovare suo fratello. Nella cella, Tyrion conferma a Jaime la sua innocenza e lo implora di aiutare sua moglie Sansa. Jaime, andando contro l'ordine della sorella Cersei di portarle la testa di Sansa, regala a Brienne la sua spada di acciaio di Valyria e la sua armatura e le chiede di andare alla ricerca di Sansa con Podrick per portarla in un luogo sicuro una volta trovata. Margaery intanto apprende la notizia del complotto andato a buon fine fra Olenna e Ditocorto per uccidere Joffrey: l'anziana donna si giustifica dicendo che mai avrebbe permesso alla nipote di sposare un uomo tanto crudele; convince poi la nipote ad avvicinarsi al Principe Tommen, così da impedire a Cersei di metterlo contro di lei. La giovane Tyrell fa quindi una visita notturna al suo promesso sposo e inizia a guadagnarsi il suo affetto e la sua fiducia.
Sul Mare Stretto, Sansa inizia a sospettare di Lord Baelish circa l'omicidio del re e quest'ultimo conferma i sospetti, ammettendo di aver messo del veleno nella collana che il giullare donò giorni prima a Sansa, collana alla quale mancava un'ametista, presumibilmente in quanto arma del delitto di Joffrey.
Al Castello Nero, Jon Snow ottiene da Ser Alliser il permesso di andare al Rifugio di Craster con alcuni volontari per uccidere i ribelli rimasti: fra i suoi uomini vi è Locke.
Oltre la Barriera, i ribelli al Rifugio di Craster continuano a cibarsi delle scorte rimaste e ad abusare delle figlie di Craster. Karl ordina poi a Rast di portare l'ultimo figlio maschio di Craster nei boschi come offerta agli Estranei. Tornato al rifugio, Rast infastidisce Spettro, il metalupo di Jon prigioniero dei ribelli. Nel frattempo Bran Stark e i suoi compagni di viaggio, attirati verso il rifugio dai pianti del neonato, cadono nelle mani degli ex Guardiani della Notte che picchiano Hodor e scoprono l'identità di Brandon. Nelle Terre dell'Eterno Inverno, un Estraneo cavalca verso un altare con in grembo il neonato di Craster. A questo punto appare un Estraneo dall'aspetto importante che sottopone il bimbo ad un processo di metamorfosi.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 03 (La fuga) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 03 (La fuga) - Serie TV Italia

Ad Approdo del Re, Sansa viene fatta fuggire dal banchetto di nozze e condotta sulla nave di Petyr Baelish da Dontos Hollard. Petyr Baelish, dopo aver fatto uccidere Dontos, dichiara di voler proteggere la ragazza a tutti i costi. Lady Olenna e Margaery discutono l'assassinio di Joffrey e la possibilità della giovane Tyrell di ottenere il titolo di regina una volta per tutte. Nel Tempio di Baelor, Tywin inizia ad istruire il successore al Trono di Spade, il Principe Tommen. Cersei è distrutta per la morte del figlio e, insicura dell'esito del processo, chiede a Jaime di uccidere Tyrion, ma l'uomo è contrario. Sebbene Cersei sia piuttosto scossa dalla situazione, subisce comunque il desiderio del fratello che la prende davanti al cadavere del loro primogenito. Oberyn riceve una visita da Lord Tywin che gli propone di unirsi a lui e a Mace Tyrell quale giudice nel processo di Tyrion. In cambio il Primo Cavaliere organizzerà un incontro tra il principe e la Montagna Gregor Clegane. Tyrion, rinchiuso in cella, attende di essere processato e riceve informazioni dal suo scudiero Podrick, al quale è stata offerta un'ingente somma di denaro per testimoniare contro il suo padrone. Tyrion ordina a Pod di chiamare Jaime e di lasciare la città prima che qualcuno lo uccida per non aver accettato l'offerta.
Al Castello Nero, Samwell Tarly, preoccupato che Gilly possa finire stuprata dai suoi confratelli, porta la ragazza e il piccolo Sam in un bordello di Città della Talpa, dove crede sarà più al sicuro. Nel frattempo i bruti attaccano un villaggio e inviano un bambino al Castello Nero ad informare i Guardiani della Notte quanto sta succedendo a sud della Barriera. I Guardiani, preoccupati dell'incombente attacco da parte di Mance Rayder e visto il loro esiguo numero, decidono di non uscire allo scoperto. Ma quando i ranger Edd e Grenn ritornati alla fortezza dichiarando di essere rimasti prigionieri dei ribelli al Rifugio di Craster, Jon Snow consiglia di inviare un gruppo di uomini con il compito di uccidere gli ex Guardiani della Notte, i quali potrebbero informare Mance sulla reale consistenza delle forze al Castello Nero.
A Roccia del Drago, dopo l'arrivo della notizia della morte di Joffrey, Davos viene incolpato da Stannis per aver lasciato andare Gendry, il cui sangue si presume abbia deciso le sorti dell'usurpatore. Davos è quindi determinato a convincere il suo re che sono gli uomini a vincere le guerre e non la magia. Invia così una lettera agli ufficiali della Banca di Ferro di Braavos, intenzionato a trovare l'oro per pagare dei mercenari di Essos.
Nelle Terre dei Fiumi, Arya e il Mastino sono ospiti di un contadino che da loro vitto e alloggio. La mattina seguente, però, Sandor deruba l'uomo e spiega ad una Arya parecchio irritata il suo controverso codice morale.
Giunta alle porte di Meereen, Daenerys assiste allo scontro tra Daario Naharis e Oznak zo Pahl. Quando il campione di Meereen viene sconfitto dal suo uomo, la Distruttrice di Catene chiede agli schiavi presenti di ribellarsi ai propri padroni; con delle catapulte lancia i collari degli schiavi trovati lungo il cammino per la città, stupendo sia gli schiavi sia i padroni di Meereen.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 02 (Il leone e la rosa) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 02 (Il leone e la rosa) - Serie TV Italia

Lord Roose Bolton fa ritorno a Forte Terrore. Rimprovera il figlio Ramsay per aver torturato e mutilato l'erede delle Isole di Ferro, dicendogli che avrebbe preferito scambiarlo per ottenere il Moat Cailin, assediato da Lord Greyjoy. Theon, completamente assoggettato a Ramsay, tanto da aver accettato di cambiare nome e chiamarsi Reek ("Putrido"), confessa di non aver ucciso Bran e Rickon Stark e che probabilmente i due sono diretti al Castello Nero dal fratellastro Jon Snow. Roose ordina quindi a Locke di trovare e uccidere Bran e Rickon, in quanto i due Stark, insieme a Jon Snow, rappresentano una minaccia per la sua nuova posizione di Protettore del Nord. Roose invia anche Ramsay e Reek, chiedendo loro di prendere il Moat Cailin e promettendo al figlio che, una volta conquistata la fortezza, valuterà se renderlo un vero Bolton.
Oltre la Barriera, Bran Stark, di fronte a un albero Diga, ha una strana visione del Corvo con tre occhi, di suo padre Ned, di draghi che volano su Approdo del Re e della sua caduta paralizzante a Grande Inverno. Poi sente un messaggio: "Cercami, sotto l'albero... a nord". Bran dichiara di sapere dove devono andare.
A Roccia del Drago, Melisandre ordina che parecchi sudditi di Re Stannis Baratheon, tra i quali vi è il fratello della Regina Selyse, Ser Axell Florent, vengano bruciati sul rogo come omaggio al Signore della Luce.
Ad Approdo del Re, Bronn, su richiesta di Tyrion, aiuta Jaime a riacquistare la padronanza dell'uso della spada. Nei giardini, Lord Varys informa Tyrion che sua sorella Cersei ha scoperto la sua relazione con Shae e che presto lo dirà al padre. Tyrion, riesce dopo una lunga discussione, a lasciare Shae e farla andar via da Approdo del Re. Re Joffrey riceve in dono da Tywin Lannister la seconda spada di acciaio di Valyria che aveva fatto forgiare; il re la chiama "Lamento della Vedova". Durante i festeggiamenti del matrimonio, Joffrey, dopo aver messo in scena uno spettacolo di cattivo gusto chiamato "La guerra dei cinque re", interpretato da nani in costume, insulta e umilia più volte Tyrion, e lo obbliga a fargli da coppiere. Dopo l'arrivo della torta nuziale, il re chiede che gli venga portata la coppa di vino. Tyrion porge la coppa a Joffrey, che inizia a bere. Dopo qualche istante, però, il re inizia a tossire e a soffocare. Dontos implora Sansa di seguirlo, mentre Lady Olenna chiede che il re venga aiutato, dato che mostra chiari sintomi di un avvelenamento. Caduto a terra e tra le braccia dei suoi genitori, Cersei e Jaime, il re esala l'ultimo respiro puntando il dito contro Tyrion, che sta esaminando il calice caduto. Cersei, furiosa e piena di dolore, accusa pubblicamente Tyrion di regicidio e urla più volte alle guardie di prenderlo.


Il Trono di Spade (4) - Episodio 01 (Le due spade) - Serie TV Italia

Il Trono di Spade (4) - Episodio 01 (Le due spade) - Serie TV Italia

Ad Approdo del Re, Tywin Lannister fa fondere Ghiaccio, l'ancestrale spadone della famiglia Stark, per forgiare due nuove spade di acciaio di Valyria. Una delle due la consegna al figlio Jaime, che rifiuta la richiesta di Tywin di lasciare la Guardia Reale e di tornare a Castel Granito per governare al suo posto. Fuori dalle mura della città, Tyrion Lannister, il suo scudiero Podrick e Bronn attendono l'arrivo del principe Doran Martell e dei suoi uomini, ma vengono informati che a causa delle condizioni di salute di Doran sarà il principe Oberyn a prendere parte al matrimonio reale in vece del fratello maggiore. Oberyn, in seguito, rivela al Folletto le sue reali motivazioni riguardo al suo arrivo ad Approdo del Re: egli è in cerca di vendetta per la morte di sua sorella Elia. Un'ancella di Sansa ascolta una discussione tra Tyrion e Shae e riferisce alla regina Cersei della relazione tra i due. Qyburn, per ordine di Cersei, munisce Jaime di una mano dorata.
A sud della Barriera, Ygritte e Tormund discutono la loro prossima mossa in attesa di ordini da Mance Rayder, ma vengono interrotti da Styr e il suo gruppo di Thenn cannibali. Al Castello Nero, Jon Snow viene interrogato da Ser Alliser Thorne (Lord Comandante ad interim), Ser Janos Slynt e Maestro Aemon. Jon ammette di aver ucciso Qhorin il Monco e di aver fatto l'amore con Ygritte, ma rivela anche tutto ciò che ha appreso riguardo ai piani dei Bruti. Nonostante Ser Alliser sia contrario, il ragazzo viene lasciato andare da Maestro Aemon.
Sulla strada per Meereen, Daenerys Targaryen conduce il suo esercito in marcia verso l'ultima delle tre grandi città schiaviste.
Nelle Terre dei Fiumi, Sandor Clegane informa il suo ostaggio Arya Stark che ha intenzione di chiedere un riscatto alla zia della ragazza, Lady Lysa Arryn della Valle. Durante il viaggio, i due si imbattono in una locanda nella quale vi sono dei soldati Lannister con i loro cavalli. Tra loro, Arya nota Polliver, l'uomo che le ha rubato la spada Ago. Dopo essere stato accusato di tradimento da Polliver, il Mastino perde la pazienza ed inizia a massacrare i soldati. Nel frattempo Arya recupera Ago da Polliver e lo uccide nello stesso modo in cui il soldato aveva ucciso Lommy Maniverdi. I due lasciano la locanda: il Mastino sul suo cavallo e Arya su un cavallo appena rubato.


Romanzo criminale (2)

Romanzo Criminale (2)


Per maggiori informazioni visita il sito

http://serietvitalia2040.org

Romanzo Criminale (1)

Romanzo Criminale (1)



Per maggiori informazioni visita il sito

http://serietvitalia2040.org

Braccialetti rossi (1) - 4a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 4a puntata - Serie TV Italia -

In questa quarta puntata assistiamo alla separazione tra le due amiche Cris e Olga, che comunque sono riuscite a crescere grazie alle rispettive esperienze. Davide non riceverà buone notizie: dopo aver eseguito l'arteriografia viene a sapere che dovrà operarsi prima possibile e che l'operazione non sarà affatto semplice. Ma il ragazzo, nonostante sia molto preoccupato, non se la sente di esprimere le proprie paure agli amici. Intanto, manca poco al compleanno di Leo ma il giovane non è per nulla felice di festeggiare perchè quel giorno sarà anche l'anniversario della morte di sua madre. Per questo i compagni decidono di organizzare una festa a sorpresa. Inoltre, Leo rivela a Nicola che sua madre aveva l'abitudine di comprargli dei regali tempo prima del compleanno e, nell'attesa, li nascondeva in luoghi segreti della casa per non farsi scoprire dal figlio. Per questo Leo sospetta che possa esserci ancora qualche dono nascosto. Cris allora decide di recarsi a casa di Leo all'insaputa del ragazzo per cercare qualche regalo ma verrà scoperta proprio da suo padre. Purtroppo, proprio durante la festa in cui Leo riabbraccia suo padre e riceve il regalo che sua madre gli ha fatto in anticipo prima di morire (un tablet con le foto di lui e suo padre), l'operazione di Davide non va bene, ed il 'Bello' del gruppo dei Braccialetti Rossi' muore, andando in contro a sua madre naturale, morta tempo prima.





Fuoriclasse (3) - 2a puntata (26-04-2015) - Serie TV Italia

Fuoriclasse (3) - 2a puntata (26-04-2015) - Serie TV Italia -

(La mia famiglia e altri animali - La prova del fuoco).
Dopo aver meditato a lungo, Isa apre la porta di casa all’annunciata ospite... anzi, due: Bea e Andrea, che a dispetto del nome non è un uomo, ma una deliziosa bassotta. Bea per sdebitarsi si propone a Isa come "tata" per Anna. A Isa pare una buona idea, vuole tornare a fidarsi della sorella maggiore, anche se non sa come farlo digerire a Enzo. Ma c’è una cosa che Isa non sa: Bea non sta ristrutturando la casa dei loro genitori, quella casa lei l'ha venduta pur avendole promesso che non l’avrebbe mai fatto.
Intanto Lobascio incassa l'ennesima sconfitta nel match che ha ingaggiato con Iaconello per vincere l’ormai famoso premio scolastico. Fortunatamente arriva in suo soccorso Enzo, il quale ha scoperto il talento matematico di Tuan, un ragazzo indiano di V B, e lo propone per la preselezione di un prestigioso concorso di matematica in grado di riaprire la corsa verso la vittoria del premio. Purtroppo la prova di Tuan viene in parte sabotata da Barbara, sua compagna di banco un po’ invidiosa.
Aver scovato il genio di Tuan, per Enzo è motivo di orgoglio e occasione per manifestare come mai prima il suo lato paranoico. Si scusa con Isa, che subito lo mette alla prova: ha iscritto Anna all'asilo e deve essere lui che deve portarcela! Per lui anche un’altra novità: l’incontro tra Isa e Stefania, ex moglie, incontro che provoca qualche tensione.
Michele nel frattempo è sempre all’Università e trascura Aida. Una mattina pensa bene di imbucarsi a una seduta di autopsia e per lo choc sviene. Lo risveglia una delle professoresse presenti: Stefania Rosati, sì proprio la ex di Vivaldi, anche se lui non la conosce né lei ha mai visto prima il figlio di Isa. Comunque, a causa di quell’episodio, Michele si convince di non poter fare il medico e confida al suo amico Dario di volersi ritirare. Alla notizia, Isa va in crisi e su tutte le furie quando Michele le comunica che ha cominciato a lavorare con la zia Bea a Telemole. Bastava una miccia nell’altalenante rapporto tra sorelle ed eccola servita. 


domenica 26 aprile 2015

Braccialetti rossi (1) - 3a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 3a puntata - Serie TV Italia -

Leo deve affrontare l'inizio di un nuovo ciclo di cure, aggressive e faticose, ma "i braccialetti" saranno al suo fianco per supportarlo e dargli forza. Vale, intanto, è sempre più attratto da Cristina, ma nell'ospedale ci sono anche dei nuovi arrivi: Olga, una ragazza solare ed esuberante che la psicologa mette in camera con Cristina per costringerla ad affrontare il suo problema... Toni si convince che il suo nuovo compagno di stanza venga picchiato dal padre e coinvolge "i braccialetti" nella missione di aiutarlo.





Braccialetti rossi (1) - 2a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 2a puntata - Serie TV Italia -

La voce di Rocco, il nostro narratore silenzioso ma imprescindibile, continua a guidarci, e ci accompagna alla scoperta degli altri tre "Braccialetti rossi". Il gruppo si consolida attraverso due incontri che si riveleranno complementari. Il primo, quello di Leo che resta chiuso in ascensore con Davide, un ragazzino scorbutico e arrogante con problemi di cuore; i due si troveranno a condividere un momento difficile, a superare le rispettive paure sconfiggendo seppure per poco la maschera da duro di Davide. Mentre Leo e Davide stringono così una nuova amicizia, che proclamerà Davide il bello del gruppo, Toni, un simpatico quattordicenne napoletano, bizzarro e trascinatore, stabilisce una comunicazione tutta sua con il nostro Rocco e convincerà gli altri "Braccialetti" a farsi assegnare il ruolo ancora mancante del furbo. Proprio quando Leo vede realizzarsi il sogno di formare un gruppo, scopre di avere davvero bisogno della forza dei suoi compagni per affrontare la prova di una nuova serie di cure cui deve sottoporsi. Cris cercherà di fargli sentire il suo affetto, suscitando in tal modo la gelosia di Vale che sarà combattuto tra la forte amicizia con Leo e i sentimenti per lei. Alla fine i "Braccialetti" riusciranno a dare forza a Leo, il loro leader, testimoniandogli in modo creativo e inaspettato la sua grinta di leone.





Braccialetti rossi (1) - 1a puntata - Serie TV Italia

Braccialetti rossi (1) - 1a puntata - Serie TV Italia -

La voce dell´undicenne Rocco ci guida alla scoperta di alcuni suoi compagni di avventura. Il primo è Leo, sedicenne forte e pieno di vita nonostante la battaglia che deve combattere. Lo incontriamo nel giorno in cui Valentino diventa suo compagno di stanza. Fra i due è subito amicizia, rafforzata dal condurre la stessa lotta. Leo, per cercare di distrarre Vale, lo coinvolge nella ricerca di altri ragazzi con i quali formare un gruppo; Leo infatti è rimasto molto colpito dalle parole di Nicola, un degente anziano, diventato mentore del ragazzo, che gli ha spiegato come in ogni gruppo di amici ci siano sempre sei "tipi": Il leader, il vice leader (che sarebbe leader se non ce ne fosse già uno), il furbo, l´imprescindibile, la ragazza e il bello. Leo si proclama leader e nomina Valentino suo vice leader: una volta stabiliti i loro ruoli i due si mettono alla ricerca della ragazza, e Leo ha già messo gli occhi su Cristina, 17 anni, la cui stanza è solo un piano sopra la loro. Anche Vale ne è rapito: la prima metà del gruppo è fatta. Il loro segno di appartenenza saranno i braccialetti rossi che significano molto: "è come avere dei gradi, come quei generali pieni di medaglie, stelle, stellette..". Gli altri componenti arriveranno, compreso l´imprescindibile, la cui scelta sarà dettata dalla magia del mondo particolare di questi giovani protagonisti.





ll commissario Montalbano - Una voce di notte - Serie TV Italia

ll commissario Montalbano - Una voce di notte - Serie TV Italia -

Gli anni passano per tutti. Anche per il commissario Montalbano.
Il giorno del suo compleanno, Montalbano arresta un pirata della strada e lo fa sbattere in cella. Quando scopre che si tratta di Giovanni Strangio, il figlio scapestrato del presidente della Provincia di Montelusa, Montalbano capisce di essersi infilato in un bel problema.
Quello stesso giorno, un certo Guido Nicotra denuncia un furto avvenuto nel supermercato di cui è direttore. Anche in questo caso, Montalbano si rende conto che la faccenda non sarà di semplice soluzione, perché il supermercato in cui è avvenuto il furto è notoriamente sotto controllo della famiglia mafiosa dei Cuffaro. Il presidente del consiglio d’amministrazione, d’altra parte, è l’onorevole Mongibello, avvocato di fiducia della famiglia.
Le cose si complicano ancora di più quando il direttore Nicotra si suicida, impiccandosi nel suo ufficio. Per l’opinione pubblica, e per l’onorevole Mongibello, che minaccia un’interpellanza parlamentare sulla vicenda, la responsabilità di questa morte è da attribuire a Montalbano e ad Augello, che hanno interrogato in modo molto rude Nicotra accusandolo nemmeno larvatamente di essere complice dei ladri.
Montalbano scopre molto presto che Nicotra non si è suicidato, ma è stato ucciso. Solo che non può seguire questa pista perché stavolta nemmeno il dottor Pasquano se la sente di diffondere i risultati dei suoi esami, che confermerebbero l’ipotesi dell’omicidio. La mafia fa paura, soprattutto quando si allea con la politica.
Montalbano si ritrova a dover cercare di incastrare gli assassini di Nicotra con metodi molto poco ortodossi. E alla stessa maniera deve muoversi per trovare l’assassino di Mariangela Carlesimo, la fidanzata di Giovanni Strangio, una bellissima ragazza di vent’anni trovata accoltellata in casa del giovane figlio del presidente della Provincia. Anche in questo caso, il commissario incontra resistenze e ostacoli che lo allontanano sempre più dalla verità.
Per risolvere questi due casi, Montalbano fa qualcosa che non ha mai fatto, fino ad ora.
Perché quello che conta, alla fine, è rimettere in ordine il mondo. Almeno fino al prossimo omicidio.


sabato 25 aprile 2015

Le tre rose di Eva (3) - 6a puntata (24-04-2015) - Serie TV Italia

Le tre rose di Eva (3) - 6a puntata (24-04-2015) - Serie TV Italia

Chi ha sparato a Ruggero (Luca Ward)? La domanda rimane sospesa ancora per poco prima di scoprire il vero e sorprendente colpevole. Il fatto pur tragico ha comunque l'effetto di avvicinare Aurora (Anna Safronick) a Camerana e, per la prima volta, lei lo chiamerà 'papà' .Ma il rapporto tra Ruggero e la figlia ritrovata è turbato dalla voce di Rosa Gori che Aurora ha la convinzione di avere registrato su un nastro dopo avere sistemato un apparecchio nella stanza della madre. Questo nastro sarà motivo di una rinnovata tensione anche tra Aurora e Alessandro (Roberto Farnesi), ma porterà alla scoperta di una nuova agghiacciante rivelazione sul conto di un insospettabile. 


Il commissario Montalbano - Par condicio - Serie TV Italia

Il commissario Montalbano - Par condicio - Serie TV Italia

I Musarra si vendicano uccidendo Michele Zummo, nipote del vecchio don Balduccio Sinagra.
Al commissario Montalbano non quadrano molte cose: innanzi tutto perché dopo quindici anni di "pax mafiosa", le due famiglie hanno ripreso ad ammazzarsi? Inoltre alcuni particolari della morte di Angelo Bompensiero non lo convincono: se il fatto che gli hanno sparato in faccia con la lupara farebbe pensare a un regolamento di conti di stampo mafioso, il fatto che Pasquano abbia stabilito che Bonpensiero abbia ricevuto una botta alla nuca prima di essere ucciso suona strano.
I suoi dubbi gli attirano le ire del giudice Tommaseo, la cui unica preoccupazione è di finire subito la guerra tra famiglie. Così Tommaseo sottrae l'indagine a Montalbano, il quale si concentra su un altro caso: da qualche giorno è scomparsa una ragazza ucraina, Eva Ljubin. Grazie ad alcune brillanti intuizioni di Catarella, Montalbano riesce a capire che la ragazza è stata rapita, proprio la notte in cui è morto Angelo Bonpensiero. Seguendo le tracce della ragazza, Montalbano capisce che Eva è finita nella casupola in campagna di Biagio Cocuzza., un quarantenne non del tutto sano di mente, con precedenti legati a violenze sessuali.
Intanto, Montalbano viene raggiunto da Livia: il nuovo taglio di capelli sfoggiato dalla sua fidanzata, che la fa somigliare molto alla ragazza scomparsa, spinge il commissario ad usarla per far confessare Biagio. E' forse il metodo più anticonvenzionale usato da Montalbano nella sua carriera; ma la vicenda del bambino nordafricano morto nell'indagine precedente ha cambiato molto il nostro commissario, che ha giurato a se stesso di non tralasciare alcun tentativo per salvare una vita umana.
Biagio scambia Livia per Eva, e fa capire a Montalbano che la ragazza è stata rapita da un pastore che porta le pecore al pascolo dalle parti della casupola di Biagio. Parte la caccia all'uomo, con tutti gli uomini del commissariato tesi alla cattura di questo pastore che potrebbe essere il responsabile di una serie di sparizioni di ragazze avvenute nei dintorni negli ultimi anni.


venerdì 24 aprile 2015

Il commissario Montalbano - L'età del dubbio - Serie TV Italia

Il commissario Montalbano - L'età del dubbio - Serie TV Italia

Un risveglio inquietante: Montalbano ha sognato il suo proprio funerale, a cui però Livia aveva deciso di non partecipare. Un sogno che mette il commissario di malumore, un malumore accentuato dal fortissimo temporale che ha allagato mezza Vigàta e che non accenna a terminare. Sulla strada per il commissariato, Montalbano soccorre una ragazza bruttina e occhialuta, la cui auto sta per sprofondare nel fondo stradale inghiottito dal fango. La ragazza dice di chiamarsi Vanna Digiulio, viene da Palermo e deve andare al porto turistico di Vigàta dove ha un appuntamento con la zia, in arrivo con il suo yacht. Montalbano la ospita in commissariato e quando finalmente lo yacht della zia arriva a Vigàta – e il motivo del suo ritardo è spiegato dal fatto che l'equipaggio ha trovato un cadavere in mare – Vanna sparisce. E anche la stessa zia – Livia Giovannini, proprietaria dello yacht che tra l'altro si chiama proprio Vanna – sembra molto sorpresa quando Montalbano, indagando sul cadavere trovato in mare, le chiede di lei.
Il commissario comincia a sospettare che quella ragazza occhialuta e apparentemente indifesa gli abbia raccontato un sacco di balle. Intanto però il dottor Pasquano scopre che il cadavere trovato in mare in realtà è stato avvelenato. Si tratta quindi di un caso di omicidio, in cui per giunta la vittima è stata sfigurata in modo da rendere impossibile la sua identificazione. A complicare il tutto ci si mette pure l'ufficiale della Capitaneria di Porto che aiuta Montalbano in questa indagine; si tratta  del tenente Laura Belladonna, una trentenne bella e simpatica che fa perdere la testa al commissario. Al punto che a Montalbano viene il dubbio di essere a una svolta della sua vita: forse deve lasciar perdere tutto e accettare l'invito all'amore che gli arriva da Laura? Ma non ha il tempo di farsi troppe domande: l'indagine lo porta a sospettare proprio dell'equipaggio dello yacht della Sig.ra Livia Giovannini. E quando viene ucciso anche un componente del team del Vanna, e Montalbano scopre che c'è un denominatore comune tra lo yacht, il cadavere sfigurato e un motoscafo chiamato Asso di cuori, ecco che i dubbi cominceranno a diradarsi, anche grazie alla ricomparsa della Digiulio, finalmente pronta a rivelarsi nella sua vera identità e soprattutto nel suo vero ruolo. La risoluzione del caso richiederà una certa dose di rischio, un rischio che Laura, pur di stare accanto all’uomo che ama, è pronta a correre. E Montalbano? Lui non sa cosa prova esattamente per lei, ha dei dubbi... è certo però che togliersi questi dubbi significherà soffrire e far soffrire...


giovedì 23 aprile 2015

Vikings (2) - Episodio 05 - Serie TV Italia

Vikings (2) - Episodio 05 - Serie TV Italia

Rollo e Ragnar sono consapevoli che un attacco diretto a Kattegat sarebbe troppo rischioso. Ragnar decide dunque di fare un incursione nel villaggio, per distruggere le scorte di viveri e costringere lo jarl Borg e i suoi uomini ad affrontarli in campo aperto. L’incursione di Ragnar, Bjorn e altri due compagni ha successo e Borg si vede obbligato ad uscire dal villaggio e a dar battaglia. Lo scontro è cruento, ma alla fine Ragnar ne esce vittorioso e Borg è costretto a fuggire. Ritornati a Kattegat, Ragnar fa visita all'Indovino, confessandogli che ama sia Lagertha che Aslaug. Intanto nel Wessex, Athelstan viene preso a corte da re Ecbert, il quale è interessato ad apprendere i costumi e le credenze dei pagani. Althelstan soffre un conflitto interiore riguardo la sua fede. Lagertha decide di ritornare a Hedeby, ma concede a Bjorn il permesso di rimanere con suo padre. Ragnar riceve un messaggero con la notizia che re Horik è stato attaccato ed è stato costretto alla fuga.


The Flash - Episodio 14 - Gorilla Grodd - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 14 - Gorilla Grodd - Serie TV Italia

Dopo che l’esplosione nucleare separa Ronnie e il dottor Stein, Barry e la squadra credono che entrambi gli uomini siano al sicuro. Caitlin è entusiasta di avere il suo fidanzato indietro e si prepara a riprendere la loro vita insieme, mentre il dottor Stein ritorna da sua moglie. Quando il generale Eiling rivolge le sue attenzioni su Firestorm, Ronnie e il dottor Stein devono decidere se sono più al sicuro insieme o separatamente. Mason Bridge dice a Iris che c’è qualcosa di misterioso in corso presso la STAR Labs. Nel frattempo il Dr. Stein dà a Barry alcune importanti informazioni sui viaggi nel tempo.


The Flash - Episodio 13 - L'Uomo nucleare - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 13 - L'Uomo nucleare - Serie TV Italia

Quando Ronnie attacca un fisico, il team di Barry decide di fermare il fidanzato di Caitlin, soprattutto ora che è un metaumano. Per rintracciarlo Allen indaga sul dottor Martin Stein e sul suo progetto segreto, Firestorm, sforzandosi di dividere il tempo come Flash con la sua relazione con Linda Park. Martin Stein, nel corpo di Ronny, decide di farsi aiutare; dopo alcuni test il dottor Wells capisce che gli atomi di Stein stanno lottando contro quelli di Ronny, in pochissimo tempo i due causeranno un'esplosione termonucleare che distruggerà la città. Ascoltando tali notizie, Stein si reca in una landa desolata fuori città con l'intenzione di suicidarsi. Joe chiede un aiuto a Cisco per indagare nuovamente sull'omicidio di Nora Allen, dove nella vecchia casa di Barry scoprono delle macchie di sangue dei due velocisti e facendo il confronto del DNA scoprono che uno è sconosciuto, l'altro è di Barry da adulto. Nel frattempo il Generale Eiling torna a Central City, dopo l'esplosione di Firestorm.


The Flash - Episodio 11 - Il Pifferaio - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 11 - Il Pifferaio - Serie TV Italia

Hartley Hathaway, un giovane ex collaboratore del dottor Harrison Wells, torna a vendicarsi del suo mentore dopo l'esplosione dell'acceleratore di Particelle, perché Wells non aveva dato retta all'ipotesi di un esplosione, così licenziandosi per rabbia. Ora in grado di manipolare le onde sonore con un guanto tecnologico creato da lui stesso, Rathaway è una minaccia pericolosa sia per Wells che per The Flash. Dopo diversi incontri e sfide, Rathaway usa i suoi guanti per trasmettere onde sonore nella stessa frequenza dell'auricolare di Flash, poi, grazie a Cisco i guanti vengono distrutti con un sistema informatico, così Flash porta il nemico in una cella della Star. Nel frattempo, Iris è entusiasta perché assunta dal City Central Picture News come la loro ultima giornalista alle prime armi. Purtroppo, il suo editore la accoppia con un giornalista veterano, Mason Ponte, che non vuole avere niente a che fare con lei. Cisco ricorda il suo primo giorno di lavoro presso STAR Labs quando incontrò Hartley e Caitlin. Joe chiede Eddie un favore, di mantenere il segreto di Barry.


The Flash - Episodio 12 - Peek-a-Boo - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 12 - Peek-a-Boo - Serie TV Italia

Barry indaga su Shawna Baez, meta-umana teleporta che ha fatto evadere il suo fidanzato dalla prigione di Iron Heights. Henry Allen, che si trova nella stessa prigione, scopre informazioni utili, ma finisce in infermeria per aver fatto troppe domande. Barry e Caitlin trascorrono la serata in un locale che Shawna era solita frequentare; però i criminali non si fanno vivi, quindi i due ragazzi si divertono un po'. Barry viene fermato dalla giornalista sportiva Linda Park, del Central City Picture News, che gli lascia il numero. Intanto Cisco fa uscire Hartley Rathaway per scoprire qualcosa sulla sorte di Ronnie Raymond. Hartley gli rivela che il corpo di Ronnie si è fuso con quello del Dott. Martin Stein e gli dice la seguente frase: "Non sei l'unico che capisce qualcosa di vibrazioni". Dopo Rathaway tramortisce Cisco col trucco della puntata precedente, tirando fuori dall'interno dell'orecchio una specie di arma-auricolare, e fugge via. Alla fine Barry rintraccia Shawna dentro a un tunnel e riesce a sconfiggerla dopo aver distrutto tutte le luci nella galleria: per teletrasportarsi, infatti, ha bisogno di vedere dove andare. Dopo, sul lettino in infermeria, Henry fa capire a Barry di aver più o meno scoperto il suo segreto. Barry inizia a frequentare una collega di lavoro di Iris, che ha conosciuto al locale in cui è andato insieme a Caitlin, Iris è visibilmente gelosa nel vedere Barry con un'altra. Nell'ultima scena un enorme gorilla passeggia per le fogne, dove si legge la scritta Grodd.


The Flash - Episodio 10 - Heat Wave - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 10 - Heat Wave - Serie TV Italia

Dopo lo scontro con Anti-Flash, Barry chiede al dott. Wells, a Cisco e a Caitlin di aiutarlo a diventare più veloce. Nel frattempo, Iris sta per trasferirsi a casa di Eddie, e fra lei e Barry corre molto imbarazzo dopo che lui le ha confessato i suoi sentimenti. Caitlin, intanto scopre che F.I.R.E.S.T.O.R.M. è un progetto scientifico presieduto dal dott. Martin Stein, misteriosamente scomparso. Parallelamente, Leonard Snart torna a Central City con Mick Rory, determinati a eliminare Flash per fare della città il loro parco giochi. Capitan Cold è armato di un fucile congelante, mentre Rory, che imbraccia un lanciafiamme portatile, diventa Heat Wave. I loro tentativi di attirare Flash in una trappola non vanno a buon fine, perché Barry è deciso a concentrarsi sul suo allenamento, così i due criminali adottano un’altra strategia: rapiscono Caitlin per costringere l’eroe a uscire allo scoperto, sfidandolo nelle strade di Central City sotto gli occhi della polizia. Joe e Cisco, invece, si precipitano in soccorso di Caitlin, e la salvano. Lo scontro tra Flash e i due criminali sembra quasi risolversi in favore di questi ultimi, ma Barry, rallentando, riesce a fare in modo che le loro armi incrocino i flussi, annullandosi a vicenda. Snart e Rory vengono arrestati. Flash, intanto, viene celebrato come un eroe dalla polizia di Central City: la sua esistenza è ormai di dominio pubblico. Ma la sorella di Capitan Cold riesce a liberarli durante il trasferimento in carcere.


The Flash - Episodio 09 - Firestorm - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 09 - Firestorm - Serie TV Italia

Barry e Joe stanno decorando l'albero di Natale. Barry e Iris decidono di scambiarsi i regali in anticipo, e la ragazza è sorpresa quando scopre che Barry le ha regalato una catenina d'oro con la replica dell'anello di sua madre, perso anni addietro. Dopo Eddie le chiede di trasferirsi a casa sua, ma è preoccupato che Barry provi qualcosa per lei. Nel frattempo, un uomo vestito di giallo, dotato d'ipervelocità, arriva ai Mercury Labs e uccide due guardie e cerca un prototipo di tachioni che permetterebbe di assorbire la forza della velocità e cosi di viaggiare più veloce della luce. Harrison Wells, Cisco e Caitilin preparano una trappola chiedendo alla dottoressa McGee, capo dei Mercury Labs, di prestargli il prototipo. Il velocista fa visita a Barry, sfidandolo in un inseguimento che si conclude allo stadio di Central City. Dopo averlo picchiato l'uomo in giallo profetizza che è destino perdere contro di lui, dopo di che sparisce. Umiliato, Barry va a trovare suo padre, e gli dice di sentirsi in colpa di non aver trovato l'assassino di sua madre, ma Henry lo sprona a guardare avanti e vivere la sua vita, e di smetterla con l'ossessione dell'Uomo in Giallo. Allora Barry va a confessare i suoi sentimenti ad Iris, che si commuove, ma Barry ammette di essere arrivato tardi e non vuole mettersi fra lei ed Eddie. Caitlin nel garage di un centro commerciale vede Ronnie Raymond, il suo fidanzato creduto morto. Ronnie però non la guarda e non riconosce né il suo viso, né il suo nome, ma si è autonominato Firestorm e poi se ne va. Agli S.T.A.R. Labs, la trappola è pronta, ma Joe e Wells non vogliono Barry nei paraggi, poiché è troppo instabile emotivamente. La trappola funziona e il velocista in tuta gialla viene circondato da Wells, Joe, Eddie e dalla polizia. Lo scudo energentico in cui era tenuto comincia a fluttuare e, dopo essersi autoproclamato Anti-Flash, il velocista afferra Wells e comincia a picchiarlo. Per fermarlo Joe distrugge il generatore dello scudo ma l'Anti-Flash ruba il prototipo, mette al tappeto l'intera squadra, disarma Eddie ed aggredisce Joe. Flash interviene in tempo ed i due velocisti comiciano a lottare. Anti-Flash però smaschera Barry e lo butta a terra ma all'improvviso Firestorm fa fuggire Anti-Flash con una fiammata. In seguito Ronnie intima a Caitlin di non cercarlo più. Alla fine viene organizzata una festa a casa West dove Cisco rivela a Joe che all'assassinio di Nora Allen c'erano due velocisti: Barry sostiene di aver visto lampi gialli, ma anche rossi, che corrispondono all'energia emanata da Flash e Anti-Flash. Barry, intanto, si congratula con Eddie ed Iris per la loro decisione di convivere. Wells nella sua stanza segreta apre un ingresso sul muro dove c'è il costume da Anti-Flash a cui applica il prototipo delle Mercury Labs e dice "Buon Natale" con voce alterata da uomo in giallo.


The Flash - Episodio 08 - Flash vs. Arrow - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 08 - Flash vs. Arrow - Serie TV Italia

Un nuovo metaumano si fa vivo a Central City: si tratta di Roy Bivolo, che ha la capacitá di scatenare rabbia nelle persone soltanto guardandole negli occhi. Sfrutta questa capacitá per commettere una rapina a una banca, approfittando della situazione creatosi; Bivolo usa il suo potere per far arrabbiare le persone all'interno della banca, facendole combattere tra loro mentre lui agisce indisturbato. Barry viene anch'egli colpito dal potere di Bivolo, anche se mostrerá i sintomi in ritardo rispetto alle altre vittime. Intanto Eddie cerca di convincere il capitano della polizia che Flash è una minaccia, e quindi Iris si arrabbia con lui. Dopo di che Iris organizza un incontro per avvertire Flash che la polizia potrebbe iniziare a dargli la caccia, ma mentre parlano Cisco informa Barry che la polizia sta rintracciando Bivolo. Joe e altri due agenti sono in un vecchio magazzino stanno tenendo sotto tiro Bivolo. Quest'ultimo ipnotizza uno dei due agenti, che tenta di attaccare Joe. All'improvviso arriva Flash, che salva Joe ma sta per essere colpito dal fucile dell'agente ipnotizzato. A quel punto arriva Oliver Queen (nelle vesti di Arrow), che colpisce l'agente con una freccia, facendolo rinsavire. Oliver Queen arriva a Central City per indagare su un criminale che uccide con dei boomerang. Il dottor Wells e Joe però non si fidano di Arrow, considerandolo una minaccia, dato che uccide la gente per fare giustizia. Oliver decide di addestrare Barry, sotto consiglio di Felicity, dimostrando che il ragazzo, pur avendo dei grandi poteri, non li usa in modo abbastanza costruttivo. Barry decide di affrontare Bivolo da solo, ma diventa vittima del suo potere e all'improvviso inizia a sentire la rabbia provocata da Bivolo, e, in preda alla collera, attacca Eddie. Arrow quindi si precipita a fermarlo: fa scappare Eddie e inizia una lotta con Flash, che nonostante i suoi straordinari poteri trova in Oliver un degno avversario, grazie alle sue competenze nel combattimento e nella strategia tattica: lo scontro si conclude quando Joe e il dr. Wells fanno vedere a Barry una forte combinazioni di luci scientificamente intermittenti, che annullano l'effetto della rabbia. Flash e Arrow insieme catturano Bivolo, rinchiudendolo nel tunnel della S.T.A.R. Labs. Oliver capisce che Barry è innamorato di Iris ma gli dà un suggerimento: di stare lontano da lei perché gli eroi non possono stare con le persone che amano per il loro bene. Oliver ha modo di rivedere la ragazza che otto anni fa (inconsapevolmente) mise incinta, e la saluta. Flash si scusa con Iris per quello che ha fatto a Eddie, ma lei non vuole sentire ragioni.


The Flash - Episodio 07 - Blackout - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 07 - Blackout - Serie TV Italia

Barry si vede costretto ad affrontare un altro metaumano, Farooq Gibran, che ha la capacità di assorbire l'elettricità. Barry lo combatte ma viene colpito dai suoi raggi elettrici che assorbono la sua velocità, quindi si ritira. Barry torna ai STAR Labs, ma Gibran lo insegue, lui fa irruzione nella struttura e genera un blackout. Al dipartimento di polizia il criminale William Tockman approfitta del blackout, e dopo aver preso una pistola spara a Eddie e prende Iris in ostaggio. Intanto Gibran intende portare a termine la sua vendetta uccidendo Wells dato che ritiene che lo scenziato, con il suo accelleratore di particelle, lo ha trasformato in un mostro. Caitlin, Cisco e Wells cercano di far riacquistare a Barry i suoi poteri con una scossa elettrica, mentre lui corre su un tapis roulant, inoltre Wells libera Tony Woodward dalla sua gabbia nella speranza che possa fermare Gibran, ma muore ucciso nel tentativo. Iris, nel mentre, usando la pistola di Eddie, mette Tockman fuori combattimento. Gibran cerca di uccidere Wells, ma Barry riaquista le sue capacità, iniziando a correre persino più velocemente di prima, Gibran assorbe nuovamente i suoi poteri, ma questa volta l'energia di Barry è persino superiore di quella che aveva l'altra volta, quindi Gibran muore a causa dell'energia in eccesso che ha assorbito. Eddie viene ricoverato in ospedale, riuscendo a salvarsi. A fine episodio, Wells preleva alcune cellule dal cadavere di Gibran, trovando interessante il modo in cui lui riusciva ad assorbire l'energia degli altri.


The Flash - Episodio 05 - Plastique - Serie TV Italia

The Flash - Episodio 05 - Plastique - Serie TV Italia

Barry, Iris, Eddie, Cisco e Caitlin vanno a bere in un bar, Barry scopre che gli alcoloci non hanno effetto su di lui a causa del suo super metabolismo, nel mentre Eddie riceve una chiamata che lo avverte che una bomba è esplosa in un palazzo. Barry, nelle vesti della Scia, indaga e scopre che la bomba in realtà è un metaumano che ha il potere di far esplodere qualunque cosa tocchi, il sergente Bette Sans Souci. Barry la trova e cerca di aiutarla, inoltre la protegge dal generale Wade Eiling, un suo ex superiore che vuole sfruttarla. Iris ha creato un blog dedicato alla Scia, però Barry è preoccupato perché ha paura che qualche metaumano malvagio potrebbe farle del male pensando che lei sappia qualcosa su di lui, quindi Barry, nei panni della Scia, cerca di convincerla a chiudere il blog, ma lei gli rivela che fa tutto questo per Barry, per dargli speranza così che possa finalmente dare una risposta all'inspiegata morte della madre. Wells, all'insaputa di Barry e degli altri, spinge Bette a uccidere Eiling, spingendola a credere che con il suo omicidio farà giustizia. La ragazza, manipolata da Wells, cerca di uccidere il generale, ma Barry la ferma, e Eiling la uccide con un colpo di pistola. Il corpo di Bette si appresta a esplodere, ma Barry usa la sua supervelocità per portarla in mare, dove l'esplosione non crea vittime, Barry si salva correndo in acqua. Barry prova a convincere Iris ancora una volta a smetterla con i suoi articoli sulla Scia, ma Iris non intende fermarsi finché la gente non crederà in lui, Barry decide di smetterla di frequentarla almeno per il momento. Eiling parla con Wells riferendogli che ha capito che che c'è dietro lui alla Scia, e vuole convincerlo con la forza a lavorare alle sue direttive, ma Wells non è interessato e lo convince ad andarsene con la minaccia di raccontare all'opinione pubblica quello che lui voleva fare sfruttando i poteri di Bette, e che lo distruggerà se Eiling cercherà ancora di minacciarlo. L'episodio si conclude con un flashback risalente a cinque anni prima, quando Wells lavorava per Eiling, a quel tempo Wells faceva esperimenti su un gorilla, e sulla sua gabbia c'era scritto Grodd, affermando che ha grandi progetti per lui.